X
Grazie per averci visitato
Stai abbandonando il sito somatoline.it contenente materiale promozionale autorizzato ai sensi della vigente normativa in materia di pubblicità sanitarie.
ANNULLA

La cellulite
non è un semplice
inestetismo

È un’alterazione del tessuto cutaneo dovuta all’accumulo di liquidi. Il suo nome scientifico è PEFS (Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica) e la sua comparsa è causata principalmente da un’alterazione del microcircolo con accumulo di liquidi nei tessuti cutanei.

Come si forma la cellulite

I meccanismi che portano alla formazione della Cellulite riguardano gli strati più superficiali della pelle (il derma) e quelli più profondi (l’ipoderma).

Nel derma, la microcircolazione sanguigna viene alterata, portando ad uno stato edematoso da stasi idrica.

Nell’ipoderma, si formano masse adipose che si spingono verso l’alto e si incuneano nel derma, compromettendo la struttura sottocutanea. Questi processi nel derma e nell’ipoderma generano il tipico aspetto “a buccia d’arancia”.

ALTERAZIONE DEL TESSUTO CUTANEO

Gli adipociti, aumentando di numero e volume, possono portare alla compressione dei vasi sanguigni, compromettendo lo scambio idro-salino e facilitando la fuoriuscita di liquidi a livello dei capillari.
separator
X

Gli adipociti si aggregano creando noduli privi di irrorazione sanguigna. Le fibre di collagene si irrigidiscono, comprimendo le terminazioni nervose e creando infossamenti nella cute, intaccando il sottocutaneo. Si forma il tipico aspetto “a buccia d’arancia”.
separator
X

I 4 STADI DELLA CELLULITE

Fase 1

Cellulite Endematosa

È la fase iniziale in cui prevale il ristagno dei liquidi nei tessuti dovuto all’aumento dell’acido ialuronico. Si tratta di una condizione reversibile, che può essere curata con buoni risultati.

Segni: la pelle si presenta più pastosa e fredda al tatto; comprimendola o irrigidendo il muscolo, appaiono i caratteristici segni della “buccia d’arancia”.

Sintomi: in questa fase non sono visibili.

Fase 2

Cellulite
Fibrosa

Nel tessuto adiposo si formano piccoli noduli, mentre il tessuto connettivo di sostegno perde elasticità e diventa più rigido. È una condizione reversibile, se trattata tempestivamente.

Segni: La pelle presenta i segni caratteristici della “buccia d’arancia”, con avvallamenti più o meno evidenti. La pelle non è di colore uniforme, può presentare leggere discromie.

Sintomi: la compressione delle zone colpite risulta leggermente dolorosa. La cute in queste zone appare al tatto più fredda delle zone circostanti.

Fase 3

Cellulite
Sclerotica molle

In questo stadio, i noduli aumentano di dimensione, si presentano induriti e dolenti al tatto. Possono comparire segni di insufficienza venosa e/o linfatica, con edema dei tessuti. Anche se con difficoltà è possibile intervenire.

Segni: la parte colpita è molle e senza tono; sono presenti molti avvallamenti e la “buccia d’arancia” è decisamente evidente, anche senza compressione. Possono comparire lividi, segni del difetto circolatorio.

Sintomi: dolore al tatto, cute fredda e alterata nel colore.

Fase 4

Cellulite
Sclerotica

In questo stadio, si aggravano i segni presenti nello stadio precedente: nel tessuto adiposo i macronoduli si strutturano e premendo sulle terminazioni nervose aumenta la dolorabilità al tatto.

A livello del derma si rilevano infossamenti e la pelle si presenta con il classico aspetto “a materasso”. In questo stadio è difficile intervenire con un trattamento risolutivo, il quadro clinico diventa irreversibile.

LE CAUSE DELLA CELLULITE

La cellulite può avere diversi fattori predisponenti e scatenanti. Alcuni, come l’obesità e la sedentarietà, si accompagnano a uno stile di vita poco equilibrato.

Fattori Predisponenti

Genetico-costituzionali
razza, sesso, biotipo, famigliarità.

Aggravanti
pubertà, gravidanza, menopausa

Concomitanti
obesità, disfunzioni ormonali

separator
X

Fattori Scatenanti

Assunzione di anticoncezionali orali

Ipotiroidismo

Disfunzioni epatiche

Terapie ormonali

Problemi posturali

separator
X

COSA FARE CONTRO LA CELLULITE

Evita i cibi troppo salati

Scegli la cottura a vapore

Mangia frutta ricca di potassio

Fai movimento almeno 30 minuti al giorno

Tieni una postura corretta

Evita lo stress

Bevi 2 litri d’acqua al giorno

Limita i superalcolici

Sì a infusi e tisane

Contro la cellulite esercizio fisico e alimentazione sana potrebbero non bastare.

Per curare la Cellulite lo stile di vita può essere integrato dall’applicazione, a cicli regolari durante l’anno, di Somatoline.

CELLULITE E GRASSO

Scopri le differenze e impara a riconoscerle.

Cellulite

È un’alterazione cutanea legata all’accumulo di liquidi che dà origine al tipico aspetto “a buccia d’arancia”.
separator
X

Grasso

Il grasso o adiposità localizzata è un accumulo di tessuto adiposo sano in determinate aree corporee.
separator
X
Aspetto
Cellulite
Colorito spento, pelle fredda, perdita di elasticità, presenza di capillari, “buccia d’arancia”.

Grasso
Pelle liscia e tonica, temperatura normale.

Localizzazione
Cellulite
Tipica di cosce, glutei, interno del ginocchio.

Grasso
Pancia, fianchi, ginocchio, dorso, cosce, braccia.

Compressione
Cellulite
Presenza di dolore e comparsa di “buccia d’arancia”, micro e macronoduli.

Grasso
Assenza di dolore e di “buccia d’arancia”.

© 2018 - Società Italo Britannica L.Manetti - H.Roberts & C. per Azioni - P. IVA: 04420740484 È un medicinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Non usare in caso di gravidanza e allattamento. Autorizzazione del 10/04/2018

Log in with your credentials

Forgot your details?